Presentazione

 

Il comprensorio

Il comprensorio della sede copre alcuni quartieri della città di Bellinzona: la parte Nord della città, Monte Carasso, Carasso e Galbisio.

 

 

Città di Bellinzona

 

 

 

 
           

Organizzazione

  • Direttrice: Carla Stockar
  • Vicedirettrice: Barbara Pargätzi
  • Consiglio di Direzione: Michele Biondina, Valeria Cefalù
  • Segretaria: Sara Bianchi
  • Custode: Flavio Burà

 

Contatto

 

Antenne

  • Coordinamento delle attività di orientamento scolastico: Barbara Pargätzi
  • Responsabili delle situazioni critiche a scuola: Carla Stockar, Barbara Pargätzi, Valeria Cefalù, Michele Biondina, Natascia Guidotti, Sara Bernasconi e Cristina Sacchiero.

Docenti SM, docenti SSP e docenti SSC

Arianna Agostinetti, Gian Mattia Bacciarini, Giulia Banfi, Anita Basile, Sara Bernasconi, Simone Bernasconi, Michele Biondina, Francesca Bomio, Mara Borgnini, Silvia Carlevaro, Valeria Cefalù, Tanya Cittadino-AlbergatiAnna Cochet, Prisca Dall'Acqua, Angelica Danielli, Roberta Deambrosi, Silvia Domeisen, Nicola Ferretti, Michele Ferrini, Alessandra Fontana, Federica Franco, Patrizia Forni-Boila, Massimo Ghitti, Eleonora Gianetta, Thomas Guggia, Mattia Guidotti, Natascia Guidotti, Adriano Herger, Alessandra Iafigliola, Jaqueline Kriesi, Gea Lombardi, Annamaria Lupinacci, Salvatore Mancuso, Tania Marioni, Simone Merlo, Marco Miconi, Sheila Mirarchi, Danika Mondada, Willy Montella, Valérie Morelli, Francesca Mosca, Daniele Muri, Stefano Negrinelli, Roger Obertüfer, Barbara Pargätzi, Daniela Petrova, Milena Pini, Christian Pitta, Berto Polerà, Luigi Prgjoka, Mariantonietta Riccio, Anna Ruberto, Cristina Sacchiero, Elena Salvi-Ciocco, Elena Sassi Bignasca, Letizia Sciolli, Marina Sposetti-Conedera, Carla Stockar, Michela Tognetti, Elise Vrij, Simona Wagdy, Roberto Zurmühle

 

 

Saluto della Direzione

Una scuola per crescere insieme!

Care allieve e cari allievi,

cari genitori,

eccoci a un nuovo inizio d’anno scolastico!

Nel darvi il benvenuto di nuovo, o per la prima volta tra noi, ci tengo a dirvi, in breve, in quale tipo di scuola io personalmente credo.

Una scuola per crescere insieme, in cui i giovani possano maturare. Per arrivare a questo occorre naturalmente perseguire tutti gli obiettivi contenuti nel piano di studio, perché la scuola deve ovviamente formare, ma occorre anche perseguire insieme una mentalità e un modo di essere positivi.

A dispetto delle critiche che si possono sempre rivolgere a tutto e a tutti, compresa l’istituzione scolastica, è fondamentale che a scuola si possa andare col piacere di sviluppare competenze e apprendere in un ambiente sereno, equo, dove far fronte ai turbamenti interiori dell’adolescenza sapendo di poter far conto su adulti competenti e sensibili, capaci di guidare nella crescita e di correggere gli sbandamenti di rotta, senza giudicare, aiutando i giovani nella ricerca del proprio faro interiore, degli interessi formativi e professionali che verranno coltivati nella vita e dopo la scuola dell’obbligo.

Una scuola del genere richiede un impegno collettivo e continuo di docenti, allievi, genitori e personale, una crescita continua comune, superando gli inevitabili momenti di crisi e le divergenze di opinione senza mai perdere di vista l’obiettivo: costruire un luogo positivo, in cui contare sulle energie di tutti, perché formare le nuove generazioni è una missione di tale importanza da non consentire dilazioni o cedimenti. Quindi insieme si definiscono gli obiettivi, si dibatte su come raggiungerli, insieme si lavora, aggiornando e correggendo il nostro operato nello sforzo di restare al passo coi tempi, senza però mai rinunciare ai valori sui cui si basano la società democratica e l’istituzione scolastica stessa, impegnandoci sempre con convinzione nella nostra missione educativa.

In quest’ottica va anche il presente opuscolo, che fornisce le informazioni essenziali e le disposizioni utili per potersi inserire armoniosamente nella vita della nostra comunità scolastica.

 

A tutte le allieve, gli allievi e ai loro genitori, la nostra comunità educativa augura un sereno e proficuo anno scolastico.

 

Per il Consiglio di direzione della scuola media di Bellinzona2

Carla Stockar, dir.